language

Milan | Lot 110

1966 Ferrari 275 GTB by Scaglietti

€2,000,000 - €2,500,000 EUR

Italy | Italy

15 June 2021


Buyer's Premium for this lot is:
  • 15% of the hammer price up to and including €200,000
  • 12.5% of the hammer price in excess of €200,000
Inquire Register to bid Catalogue
Chassis No.
Engine No.
Gearbox No.
Body No.
Documents
08641
08641
652
B0409
French Certificat d’Immatriculation
  • Originally owned by Roger Vadim Plemiannikov and then-wife Jane Fonda
  • Used by the couple in France through 1968
  • Late-production long-nose, torque tube, 275 GTB with triple carburettors
  • Recently restored to its original colour scheme
  • Ferrari Classiche certified, retains its original chassis, engine and gearbox

By 1966, both the careers and the relationship of the recently married film director Roger Vadim Plemiannikov and Hollywood starlet Jane Fonda were very much on the rise. The pair had met while filming La Ronde in 1963, officially becoming a couple later that year. Married in Las Vegas in August of 1965, the pair lived a glamorous trans-Atlantic lifestyle between Vadim’s native France and Southern California. Attractive, wealthy, talented, and eager for more success, the pair seemingly lived an idyllic lifestyle that anyone would have been envious of, and that included what they drove.

After having sold his Ferrari 250 California SWB Spider, chassis number 2175 GT, Vadim purchased the 275 GTB on offer here, chassis number 08641, on 15 June 1966. Finished in Azzuro (106-A-32) over a full leather Nero (VM 8500) interior, the car was built to left-hand drive specifications for use in France. Chassis number 08641 falls late in the production run of the 275 GTB, fitted with long-nose steel bodywork, torque tube, and three Weber carburettors. It was sold to him through Franco-Britannic Autos of Paris, Ferrari’s official distributor, and the car was subsequently registered in Vadim’s name (as Roger Plemiannikov) under registration number 64 SW 75. Later that summer, the registration documents were transferred to Fonda, keeping the same number.

The pair kept their 275 GTB for about two and a half years and during this time, they were photographed with the car frequently, as one would expect for a pair of A-list celebrities. In August of 1966, the pair were photographed emerging from the car in Saint-Tropez, Vadim sporting swimming trunks and attracting a crowd of onlookers, clearly starstuck by their celebrity sighting, and perhaps the 275 GTB as well. Another color photo exists in the history file of Fonda in the passenger seat in October of 1968, departing the hospital for the first time with their newborn daughter Vanessa, a much more personal moment.

In November of 1968, the 275 GTB returned to Franco-Britannic Autos and was reregistered 1404 W 75 (trade plate) and then subsequently purchased by a Mr. Tamalet in Lyon. In short order, the car was repainted red and registered under the name of his company as 1191 DG 69 according to Ferrari historian Marcel Massini. By April of 1972, chassis number 08641 had passed to Christian and Anne Baverey in Lyon. In their ownership, the car saw a bit of action on the track. It appeared at Pierre Bardinon’s famous Mas du Clos circuit where it was driven by Jean-Claude Killy, a former World Cup ski racer and triple Olympic Champion at the 1968 Winter Olympics in Grenoble. Anne Baverey would take to the wheel next at the Limonest-Mont Verdun hillclimb near Lyon and later the Coup des Dames at Mas du Clos, in September and October of 1974 respectively.

On 16 April 1980, chassis number 08641 passed to Michel Ferry, director of the Société des Bains de Mer in Monaco. The car was still noted as being painted red at this time, although the chromed front grille guard had been removed and it sported yellow headlights for use in France. Briefly reregistered in Monaco, the 275 GTB was subsequently sold to a collector in Toulouse who drove the car in a series of local events and rallies, reregistering the car as 275 TM 31. Sold to French dealer and collector Jean Guikas, in 1988, it passed through him to another French owner before finding its way to the consignor roughly twenty years ago.

In the last five years, chassis number 08641 was subject to a full restoration seeking to bring the car back to its original colour scheme of Azzurro over Nero, just as it was when it was owned by Fonda and Vadim. Afterwards, the car received Ferrari Classiche certification, confirming that it retains its original chassis, engine, and gearbox.

In period, the 275 GTB was a favorite of many of the Hollywood jet set and in addition to Fonda and Vadim, 275 GTBs found their way into the garages of other celebrities in period, including Steve McQueen, and Miles Davis who had a 275 GTB/4. Vadim was clearly a fan of the Ferrari for some time, having previously owned a 250 California Spider (chassis number 2175 GT). Interestingly Fonda also had previous experiences with a California Spider alongside the car owned by fellow actor Alain Delon (chassis number 2935 GT). Both no stranger to Ferrari as a marque, it is easy to understand why the pair were drawn to the 275 GTB and it is clear that the car played an important role in their lives early on in their marriage and a time when it looked like the sky was the limit for the couple.

Presented today exactly as it was when it was delivered to Fonda and Vadim, chassis number 08641 sits amongst the upper echelon of 275 GTBs, with its celebrity ownership only adding to its known history, and Classiche certification. It would be at home on a concours lawn anywhere in the world, but would perhaps be most at home cruising the roads of the south of France in unrivaled style as it did with its first owners.

---

Originariamente di proprietà di Roger Vadim Plemiannikov e dall'allora moglie Jane Fonda

Utilizzata dalla coppia in Francia fino al 1968

Una delle ultime tubo scocca, muso lungo, 275 GTB con 3 carburatori

Recentemente restaurata nel suo schema cromatico originale

Certificata Ferrari Classiche, conserva telaio, motore e cambio originali

Nel 1966, sia la carriera sia il rapporto dei freschi sposi Roger Vadim Plemiannikov, regista, e la star di Hollywood Jane Fonda erano in crescendo. I due si erano incontrati durante le riprese di La Ronde nel 1963, diventando ufficialmente una coppia più tardi, nel corso dello stesso anno. Sposati a Las Vegas nell'agosto del 1965, i due hanno vissuto un affascinante stile di vita transatlantico, facendo la spola tra la nativa Francia di Vadim e la California meridionale. Belli, ricchi, talentuosi e desiderosi di avere ancora più successo, i due hanno apparentemente vissuto uno stile di vita idilliaco di cui chiunque sarebbe stato invidioso e, questo includeva anche ciò che guidavano.

Dopo aver venduto la sua Ferrari 250 California Spider SWB, telaio n. 2175 GT, Vadim ha acquistato la 275 GTB offerta qui, numero di telaio 08641, il 15 giugno 1966. Finita in Azzurro (106-A-32) su interni completamente in pelle Nero (VM 8500), l'auto è stata costruita con guida a sinistra per essere utilizzata in Francia. Il telaio numero 08641 viene costruito verso la fine della produzione della 275 GTB, dotato di carrozzeria, in acciaio, a muso lungo, tubo scocca, e tre carburatori Weber. Venduta dalla Franco-Britannic Autos di Parigi, distributore ufficiale della Ferrari, l'auto fu successivamente registrata a nome di Vadim (come Roger Plemiannikov) con il numero di targa 64 SW 75. Più tardi, nella stessa estate, i documenti di registrazione furono trasferiti alla Fonda, mantenendo lo stesso numero di targa.

I due hanno tenuto la loro 275 GTB per circa due anni e mezzo e, durante questo periodo, sono stati spesso fotografati con l'auto, come ci si aspetterebbe da un paio di celebrità di questo tipo. Nell'agosto del 1966, la coppia è stata fotografata mentre usciva dall'auto a Saint-Tropez, con Vadim che indossava il costume da bagno e attirava una folla di spettatori, chiaramente colpiti dall’avvistamento delle celebrità, e forse anche dalla 275 GTB. Nella faldone della vettura esiste anche un’altra foto a colori che ritrae, nell'ottobre del 1968, Jane Fonda sul sedile del passeggero, in partenza dall'ospedale con l’appena nata figlia Vanessa, un momento molto personale.

Nel novembre del 1968, la 275 GTB è rientrata alla Franco-Britannic Autos e ritargata con la targa commerciale 1404 W 75 prima di essere acquistata da un certo Sig. Tamalet di Lione. Secondo le ricerche effettuate dallo storico Ferrari, Marcel Massini, poco tempo dopo l’auto è stata riverniciata di rosso e targata, a nome dell’azienda di Tamalet, 1191 DG 69. Nell'aprile del 1972, la 275 numero di telaio 08641 era passato a Christian e Anne Baverey a Lione. Durante la loro proprietà, l'auto è stata saltuariamente usata in pista. È apparsa sul famoso circuito del Mas du Clos di Pierre Bardinon, guidata da Jean-Claude Killy, ex sciatore di Coppa del Mondo e tre volte campione olimpico alle Olimpiadi invernali di Grenoble del 1968. Anne Baverey l’avrebbe poi guidata alla cronoscalata Limonest-Mont Verdun vicino Lione e, successivamente, al Coup des Dames a Mas du Clos, rispettivamente nel settembre e nell'ottobre del 1974.

Il 16 aprile 1980, la 275 numero di telaio 08641 è passata a Michel Ferry, direttore della Société des Bains de Mer a Monaco. L'auto, ancora descritta come dipinta di rosso, in quel momento aveva avuta rimossa la protezione cromata della griglia anteriore e sfoggiava i fari gialli tipici delle vetture francesi. Brevemente reimmatricolata a Monaco, la 275 GTB fu successivamente venduta a un collezionista di Tolosa che guidò l'auto in una serie di eventi e raduni locali, targando nuovamente l'auto come 275 TM 31. Venduta al concessionario e collezionista francese Jean Guikas nel 1988, è passata attraverso di lui a un altro proprietario francese prima di trovare sulla sua strada, circa vent’anni fa, il conferente.

Negli ultimi cinque anni, la 275 GTB numero di telaio 08641 è stata oggetto di un restauro completo, effettuato con lo scopo di riportare la vettura al suo schema cromatico originale di Azzurro su Nero, proprio come era quando era di proprietà di Fonda e Vadim. Successivamente, la vettura ha ricevuto la certificazione di Ferrari Classiche, la quale conferma che conserva il telaio, il motore e il cambio originali.

In quel periodo, la 275 GTB era una delle auto preferite da molti personaggi del jet set e di Hollywood e, oltre a Fonda e Vadim, delle 275 GTB si fecero strada nei garage di altre celebrità di quel periodo, tra cui Steve McQueen e Miles Davis che avevano una 275 GTB/4. Vadim era chiaramente un fan della Ferrari da tempo, avendo in precedenza posseduto una 250 California Spider (telaio n. 2175 GT). È interessante notare che anche la Fonda aveva avuto precedenti esperienze con una California Spider, di proprietà del collega attore Alain Delon (telaio n. 2935 GT). Entrambi non estranei alla Ferrari come marchio, è facile capire perché la coppia sia stata attratta dalla 275 GTB ed è chiaro che l'auto ha giocato un ruolo importante nelle loro vite all'inizio del loro matrimonio e in un periodo in cui sembrava che, per questa coppia, non ci fossero limiti di alcun tipo.

Presentata oggi esattamente come era quando è stata consegnata a Fonda e Vadim, la vettura con telaio numero 08641 rientra tra le più importanti 275 GTB, con dei proprietari celebri che si aggiungono alla storia conosciuta e alla certificazione di Ferrari Classiche. Sarebbe a suo agio su un prato di un concorso di eleganza in qualsiasi parte del mondo ma, forse, sarebbe ancora più a suo agio a girare, con uno stile impareggiabile, per le strade del sud della Francia. Esattamente come ha fatto con i suoi primi proprietari.

Blog posts

Suggested lots